Eko Club Verislia

Associazione Onlus

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ittica

La provincia di Lucca gode sia di un ampio bacino idrico di acqua dolce che di una lingua di costa ove praticare la pesca. La Versilia è  zona del territorio provinciale che copre tutta la parte costiera (mar Tirreno)  e comprende la palude del Lago di Massaciuccoli.

Le acque della Versilia ospitano una ricca fauna ittica con caratteristiche diverse: si trovano specie in grado di tollerare sensibili variazioni di salinità (eurialine) e temperature (euriterme), accanto a specie strettamente dulcacquicole e a specie di acqua salmastra.

 

La provincia di Lucca comprende:

Bacino del fiume Versilia

proviene da Foce di Petrosciana e sfocia in mare al Cinquale.L'asta principale ha sviluppo di 22 Km di cui solo gli ultimi 2,5 Km ricadono nella provincia di Massa. Il regime idraulico risulta torrentizio, ad alimentazione carsica. Da un punto di vista della fauna ittica il Fiume Versilia è classificato a Ciprinidi a valle di Seravezza, mentre sono classificati a Salmonidi i torrenti a monte.

Il bacino comprende due zone di protezione della fauna ittica:

  •  Zona di protezione " Pontestazzemese "
  •  Zona di protezione " Ruosina "
  •  Zona a Regolamento Specifico del Fiume Versilia

Bacino del fosso Fiumetto

Nasce a Caranna, presso Querceta e mantiene la sua denominazione fino alla foce, nella località omonima, dopo aver ricevuto le acque del contiguo Fosso Tonfano. Lo sviluppo dell'asta fluviale è di soli 4,1 Km, tutti ricadenti nella Provincia di Lucca. La portata è minima, tanto che alla foce le acque ristagnano. Non si ha trasporto solido ma forte sedimentazione organica.

 Da un punto di vista della fauna ittica il fosso è classificato a Ciprinidi.

 

 

 

Bacino del torrente Boccatoio

Scende da Monte Gabberi, attraversa il bacino minerario di Val di Castello e sfocia in mare a Motrone (Focette). Lo sviluppo lineare è di 10,5 Km , tutti ricadenti nella provincia di Lucca.l regime idraulico è di tipo corrivo, con basse portate medie che in magra tendono ad esaurirsi.

Da un punto di vista della fauna ittica è classificato a Ciprinidi.

 

 

 

 

Bacino del fiume Camaiore

Il Fosso o Fiume Camaiore scende dal Monte Prana e sfocia in mare a Lido di Camaiore. L'asta principale è lunga 19,1 km, tutti ricadenti nella provincia di Lucca. Il regimo idraulico è di tipo corrivo/torrentizio ad alimentazione carsica con basse portate medie che tendono ad esaurirsi in magra.

 Da un punto di vista della fauna ittica le sue acque sono classificate a Ciprinidi.

 

 

 

 

Licenza di pesca

Per esercitare la pesca nelle acque interne della Provincia di Lucca come per tutte le altre acque toscane prive di altro vincolo è necessario munirsi della Licenza di Pesca.
Non sono tenuti all’obbligo della Licenza i minori di età di anni 12 purchè accompagnati da un maggiorenne ritenuto responsabile degli atti di pesca.
La licenza di pesca non è richiesta per la pratica alieutica all’interno dei “laghetti per la pesca a pagamento”.

Sono autorizzati ad esercitare la pesca nelle acque interne della Provincia come del resto per tutte le acque della Regione Toscana i titolari di licenza di pesca di altre Regioni e delle Province autonome di Trento e Bolzano.


Modalità di ottenimento delle Licenze di Pesca

La Legge Regionale n° 7/05 ha profondamente semplificato le modalità di ottenimento della Licenza di Pesca per tutti i residenti nella Regione Toscana.
La licenza di pesca si ottiene semplicemente recandosi presso un qualsiasi Ufficio Postale e versando sul Conto Corrente Postale n° 26730507 intestato alla Regione Toscana – Tassa per l’esercizio della Pesca il valore della tassa di concessione regionale corrispondente alla licenza prescelta.
E’ sufficiente accompagnare la ricevuta di questo versamento con un documento di identità per recarsi a pesca.Tutto qui ! Non servono più libretti, marche da bollo, fotografie e quant’altro.

E' importante ricordarsi l’anno successivo di versare nuovamente la Tassa in corrispondenza del precedente versamento. 
Posso effettuare il versamento in qualsiasi periodo dell’anno e recarmi a pescare con ricevuta e documento di riconoscimento. Se un anno voglio versare la tassa 2 o 3 mesi dopo la scadenza del precedente posso farlo liberamente come pure saltare uno o più anni.

 

Pesca marittima

 

REGIONE TOSCANA

LEGGE REGIONALE 7 dicembre 2005, n. 66  

Disciplina delle attivita' di pesca marittima e degli interventi a sostegno della pesca marittima e dell'acquacoltura.

 (GU 3a Serie Speciale - Regioni n.8 del 25-02-2006)

Image

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo